Il diavolo nel cervello (1972)

Maggio 20, 2021 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Meraviglioso thriller psicologico all'italiana diretto da Sergio Sollima.

Un uomo, dopo anni, torna in una città per riavvicinarsi ad una sua vecchia fiamma, scoprendo però che è regredita ad uno stadio infantile, a causa dell'omicidio compiuto dal figlio che ha ucciso il marito.

L'uomo, tuttavia, non si rassegna a questo stato di cose e chiede ad un suo amico psichiatra di indagare. Ben presto, numerosi segreti e verità nascoste inizieranno a venire alla luce, sino al meraviglioso finale, con numerosi colpi di scena.

Capolavoro da riscoprire.

Il diavolo nel cervello (1972): https://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=7422


Horror (1963)

Maggio 17, 2021 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Gradevole film gotico italiano diretto da De Martino, ispirato dal racconto di Edgar Allan Poe.

La giovane Emily ritorna per il suo compleanno al maniero in cui è nata, ma al suo arrivo, la attende una terrificante profezia sulla sua morte, che deve avvenire prima del raggiungimento della sua maggiore età.

Tutti i personaggi e le atmosfere del castello concorrono a costruire un'atmosfera cupa ed ossessiva (in alcuni casi in maniera molto artificiale, soprattutto attraverso l'uso delle musiche di scena), incluso il vecchio folle e sfigurato Lord Blackford, che Emily credeva morto.

Il film rimane gradevole sino al sorprendente finale.

Consigliato.

Horror (1963): https://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=11533


Seddok, l'erede di Satana (1960)

Maggio 11, 2021 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Meraviglioso (e dimenticato) film horror del 1960, diretto da Anton Giulio Majano.

Lo scienziato Albert Levin ha studiato gli effetti delle radiazioni sulla pelle umana deturpata ma è stato capace di inventare un siero rigenerante (dopo parecchi tentativi falliti) denominato Derma 28.

L'oggetto del suo esperimento sarà una giovane ballerina che vedrà la sua pelle deturpata dopo un brutto incidente d'auto. Tuttavia, dopo un primo iniziale miglioramento, l'esperimento inizierà a dare risultati non previsti e peggiori di quanto ipotizzato.

Così sarà costretto a cercare delle vittime per produrre del nuovo siero.

Parecchie tematiche horror sono presenti tra cui: il tema del doppio (Jekyll e Hyde), il tema della scienza che sfida i confini, il tema della bellezza da deturpare. Tutti trattati in modo maturo e consapevole.
A mio parere, un capolavoro da riscoprire.

Seddok, l'erede di Satana (1960): https://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=22016


Il terrore viene d'oltretomba (1958)

Maggio 6, 2021 - Tempo di lettura: ~1 minuto

C'è stato un periodo in cui il cinema messicano cercò di sfruttare il nuovo filone aperto dalla Universal Studios, creando film horror "a basso costo".

Questo film fa parte di quel meraviglioso e generosissimo periodo. Si tratta di una pellicola adorabilmente sconclusionata, terzo film di una serie con protagonista "la mummia azteca".

La prima fase del film è tutta raccontata con dei flashback e scopriamo che la compagna del protagonista, sotto ipnosi, ricostruisce la sua vita precedente in cui era una donna azteca che aveva una relazione non legittima con Popoca, un nobile e valoroso guerriero. Popoca morì, ma la sua mummia prese il compito di custodire il sepolcro.

Ma il "bad guy" (che si chiama Pipistrello) è intenzionato a impadronirsi di alcuni manufatti preziosi per conquistare il modo. Nella seconda parte del film, il "Pipistrello" combatte la mummia azteca con un robot da lui costruito, per il dominio del mondo.

Penso che queste poche righe possano farvi capire che siamo in presenza di un capolavoro di culto. Consigliatissimo.

Il terrore viene d'oltretomba (1958): https://it.wikipedia.org/wiki/Il_terrore_viene_d%27oltretomba


Gatti rossi in un labirinto di vetro (1975)

Maggio 2, 2021 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Gradevole thriller all'italiana diretto da Umberto Lenzi, uno dei registi italiani più prolifici del genere.

L'assassino colpisce a Barcellona, mietendo vittime tra i partecipanti ad una gita turistica. La costruzione della trama è sapiente e consolidata e tutti i personaggi potrebbero essere sospetti.

Sarà immancabile, come prevedono le regole di questo genere di film, il particolare rivelatore finale, che farà capire chi sia l'assassino.

Consigliato.

Gatti rossi in un labirinto di vetro (1975): https://www.mymovies.it/dizionario/recensione.asp?id=10107


Le tombe dei resuscitati ciechi (1971)

Maggio 1, 2021 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Primo film, di una saga (!) di quattro, che vede protagonisti i "templari resuscitati ciechi", cioè templari che, a causa della loro religione empia e pagana si erano allontanati dalla fede e per questo puniti in vita con la morte.

Tuttavia, ad ogni mezzanotte, essi ritornano in vita ed uccidono chiunque si trovi nelle vicinanze, e le loro vittime propagheranno poi il morbo, come zombie.

Strepitoso film horror spagnolo che regala alcuni momenti di ilarità, tuttavia è generalmente godibile.

Consigliato per passare una serata con gli amici, senza impegno.

Le tombe dei resuscitati ciechi (1971): https://www.mymovies.it/film/1972/le-tombe-dei-resuscitati-ciechi/


Informazioni

Blog personale sul cinema di genere. Prediligo la filmografia fantastica ed adoro soprattutto i vecchi film.
Horror, Fantascienza, Peplum e tanto tanto altro, inclusi film western e thriller.
Insomma, tutto quello che riesco a guardare...

Film recensiti al 12/5/2021: 121